Salvemini 2020 - Sorrento

Presentato il progetto Salvemini 2020

Al via le celebrazioni del cinquantesimo anniversario del Liceo Scientifico Statale Gaetano Salvemini di Sorrento

L’associazione degli ex studenti accanto alla scuola in un ambizioso percorso pluriennale per celebrare con un lungo programma di iniziative il mezzo secolo di storia dell’Istituto al servizio della costiera sorrentina

 Nasce il Comitato Organizzatore Salvemini 2020 come nuovo ente di scopo per coordinare l’intero evento

2020: è questo l’anno cerchiato in rosso sul calendario del Liceo Scientifico Statale Gaetano Salvemini di Sorrento e del microcosmo, fatto di studenti, docenti, famiglie, impiegati ed ex allievi, che ne ruota attorno. Una data che segna ufficialmente il cinquantesimo anniversario dalla fondazione dell’Istituzione Scolastica al servizio dei giovani della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri.

Il Liceo Salvemini, nato nel 1970, compie cinquant’anni dall’inizio delle proprie attività didattiche. Il piano editoriale e gestionale per organizzare, in maniera innovativa e diffusa, le celebrazioni di questo mezzo secolo di storia, sono contenute nel progetto“Salvemini 2020”presentato ufficialmente a tutte le componenti della scuola questa mattina (20 Novembre n.d.r.) alla Sala delle Sirene dell’Hilton Sorrento Palace nel corso della tradizionale cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico.

Il progetto, di durata pluriennale, è promosso dall’Associazione Gli Ex del Liceo Salvemini, l’organizzazione che raccoglie tutti i diplomati del liceo sorrentino, e donato alla scuola, che lo ha da subito condiviso con entusiasmo.

Il Salvemini 2020 non vuole essere un evento meramente commemorativo, ma anzi una fonte di ispirazione, rivolta a tutta la cittadinanza e agli studenti, per il rilancio culturale della costiera sorrentina attraverso un programma corposo di iniziative lungo tutto l’anno del cinquantennio, da gennaio 2020 a gennaio 2021.

Il coordinamento unitario delle fasi preparatorie ed esecutive dell’anniversario è stato assegnato al Comitato Organizzatore Salvemini 2020. Il nuovo ente, terzo e no profit, costituito per assumere la responsabilità dell’intera macchina organizzativa, mette insieme esponenti dell’Istituto e delle professioni.

A guidarlo è stato chiamato Gianluigi Cioffi, ex studente del Salvemini e professionista nell’ambito del cerimoniale nazionale.

“L’orizzonte Salvemini 2020 – dichiara il Presidente Gianluigi Cioffi– è certamente un progetto ambizioso e a tratti difficile sia per la proposta contenutistica che si propone di attuare sia per il lungo arco temporale che intende abbracciare, non ultimo per le modalità gestionali  inusuali, per il contesto socio-culturale peninsulare in cui viviamo, che abbiamo messo e metteremo in campo; ma è una circostanza troppo sfidante per non essere colta quanto meno per provare a guidare, insieme, società e mondo della scuola uniti, una piccola scossa culturale nel e per il nostro territorio. Uno sprone a riaffermare, in periodi non propriamente sereni, la centralità di certi valori umani e dei saperi per il miglioramento costante dell’individuo e dell’ambiente in cui vive.

Il cinquantenario del Liceo non dovrà essere una vuota operazione di memoria, ma sarà un’iniziativa attiva di riflessione sul futuro possibilmente con una bella iniezione di fiducia. Per fare tutto questo è volontà che il programma delle celebrazioni sia tagliato per essere usufruito da tutti, tutta la popolazione e l’opinione pubblica, da Vico Equense a Massa Lubrense, per questo si svolgerà, in massima parte, fuori dalle aule scolastiche, in mezzo alla gente, in ogni comune del comprensorio.

Per riuscire negli intenti c’è bisogno del supporto di tanti, di tutti. È per questo che rivolgo da subito, all’inizio di questo cammino, un appello alle Amministrazioni Comunali e agli imprenditori della Penisola Sorrentina affinché ci siano affianco e non facciano mancare il loro sostegno”.

“Celebrare cinquant’anni di storia del Liceo Scientifico Gaetano Salvemini – dichiara il dirigente scolastico Patrizia Fiorentino– significa fare sintesi della storia di un’agenzia educativa centrale per la formazione e la crescita dei cittadini, di ieri, oggi e domani, della Costiera, per trarne punti di forza e debolezza rivolti ad un costante miglioramento dell’offerta formativa, delle metodologie didattiche, del modo di essere e stare nel territorio. Celebrare questo anniversario è anche però il modo per partire da questa storia per scoprire e ri-scoprire le tante storie: di studenti, uomini, professionisti, passati dalle aule dell’istituto e che oggi esprimono il loro essere salveminiano nella vita quotidiana. Poter fare questa operazione unendo all’infaticabile e qualificato lavoro quotidiano dei docenti dell’Istituto, il supporto e le idee dell’associazione degli ex del Salvemini significa però, da subito, certificare che la relazione formativa sancita dal Liceo è andata oltre il quinquennio di studi, oltre il perimetro della sede scolastica, oltre gli anni, per farsi autentico rapporto di appartenenza, di ciclico scambio e di grato ritorno”.

Nelle prossime settimane il Comitato Organizzatore sarà impegnato a sistematizzare il programma quadro delle celebrazioni già approntato, le iniziative di avvicinamento che si svolgeranno durante il 2019 e presenterà il logo ufficiale e l’immagine coordinata del Salvemini 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *